In vigore da novembre la nuova norma per la progettazione delle autorimesse

In vigore da novembre la nuova norma per la progettazione delle autorimesse

 È stato pubblicato, lo scorso 23/05/2020, in Gazzetta Ufficiale il D.M. 15/05/2020 recante “Approvazione delle norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di autorimessa”.
Tale Decreto entrerà in vigore il 19/11/2020, a 180 giorni dalla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, e andrà ad abrogare il D.M. 01/02/1986 (norme di sicurezza antincendio per la costruzione e l’esercizio di autorimesse e simili) e il D.M. 22/11/2002 (Disposizioni in materia di parcamento di autoveicoli alimentati a GPL all’interno di autorimesse) e a sostituire integralmente il Capitolo V.6 della Sezione Regole Tecniche Verticali del Codice di Prevenzione Incendi D.M. 03/08/2015. 

L’emanazione della nuova regola tecnica verticale RTV V.6 comporta l’eliminazione del così detto “doppio binario” per la progettazione delle nuove autorimesse, diventando in questo modo l’unico riferimento in materia di prevenzione incendi.

QUALI SONO LE NOVITÀ?

La norma, che si applica ad autorimesse di superficie complessiva superiore a 300 m2, porta alcune novità rispetto alla precedente RTV del Codice di Prevenzione Incendi: 

  • non sussiste più la distinzione tra autorimessa pubblica e privata che viene sostituita dalla classificazione in base alla caratteristica prevalente degli occupanti (occupanti che hanno familiarità con l’edificio o meno), uniformandosi in questo modo alla metodologia dell’assegnazione dell’indice Rvita del Codice di Prevenzione Incendi;
  • la classificazione in base all’altezza si basa ora sulla quota di tutti i piani dell’autorimessa e non sull’altezza antincendi del fabbricato nel caso di autorimesse miste;
  • viene esplicitamente imposta la valutazione del rischio incendio secondo le modalità previste dal Codice di Prevenzione Incendi; 
  • sono eliminate prescrizioni specifiche per autosilo in riferimento alla resistenza al fuoco delle strutture;
  • sono modificate alcune prescrizioni in materia di resistenza al fuoco delle strutture, della compartimentazione di aree a rischio specifico, della comunicazione tra compartimenti e verso altre attività;
  • sono introdotti alcuni divieti come il divieto di parcamento di veicoli con motore endotermico sprovvisti di revisione periodica e di veicoli che trasportano sostanze o miscele pericolose e il divieto di parcare un numero di veicoli maggiore di quello previsto;
  • la progettazione delle aperture di ventilazione per il controllo del fumo e del calore non rimanda ai livelli di prestazione della Regola Tecnica Orizzontale del Codice ma sono presenti prescrizioni specifiche. Inoltre, è considerata soluzione conforme l’utilizzo di sistemi di ventilazione orizzontale forzata (SVOF). 

 Se vuoi ottenere maggiori informazioni, non esitare a contattarci: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; tel. 0421 276274