Decreto “Cura Italia”: Proroghe di Prevenzione Incendi

Decreto “Cura Italia”: Proroghe di Prevenzione Incendi

 Sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 17.03.2020 è stato pubblicato il Decreto Legge  17.03.2020 n. 18 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19” conosciuto come Decreto “Cura Italia” che è entrato in vigore il 17 marzo 2020.

Nella Circolare dei Vigili del Fuoco del 19 marzo 2020 è stato specificato che, in relazione alle proroghe in materia di prevenzione incendi:

si segnalano i seguenti articoli:

  • art. 4 - Disciplina delle aree sanitarie temporanee;
  • art. 83 - Nuove misure urgenti per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e contenerne gli effetti in materia di giustizia civile, penale, tributaria e militare;
  • art. 103 - Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza.

Approfondiamo i dettagli ai paragrafi successivi.

Atti amministrativi di cui all'art. 103 – comma 2

  • le attestazioni di rinnovo periodico della conformità antincendio di cui all'art 5 del DPR 151/2011;
  • i corrispondenti procedimenti previsti dal D.Lgs. 105/2015;
  • e omologazioni dei prodotti antincendio;
  • i termini (fissati dall'art. 7 del D.M. 5 agosto 2011) ai fini del mantenimento dell’iscrizione dei professionisti antincendio negli elenchi di cui all'art. 16 del D.Lgs. 139/2006 e s.m.i.

Tutte queste attestazioni, se in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020.

Procedimenti amministrativi e controlli di cui all'art. 103 – comma 1

Ricadono in tale comma i procedimenti ed i controlli del DPR 151/2011 e quelli relativi al D.Lgs. 105/2015: "ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020. Le pubbliche amministrazioni adottano ogni misura organizzativa idonea ad assicurare comunque la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti, con priorità per quelli da considerare urgenti, anche sulla base di motivate istanze degli interessati. Sono prorogati o differiti, per il tempo corrispondente, i termini di formazione della volontà conclusiva dell’amministrazione nelle forme del silenzio significativo previste dall’ordinamento". 

Formazione antincendio

Rimangono sospese le attività di formazione esterna e gli accertamenti di idoneità tecnica nonché i controlli di prevenzione incendi, di cui all'art. 4 del DPR 151/2011, fatti salvi i controlli svolti nell'ambito di attività di indagine di polizia giudiziaria; in questi casi, il personale incaricato dovrà attenersi alle precauzioni comportamentali connesse al corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.